• Mondo
  • venerdì 2 Ottobre 2020

Harvey Weinstein è stato incriminato per altri sei capi di imputazione legati a violenze sessuali

L’ex produttore cinematografico statunitense Harvey Weinsten, già condannato per diversi reati sessuali e attualmente in carcere nello stato di New York, è stato incriminato per altri sei capi d’imputazione legati a episodi di violenza sessuale. L’annuncio è stato fatto dalla procuratrice del distretto di Los Angeles, Jackie Lacey, che ha detto che le accuse riguardano due donne e i presunti reati si riferiscono a fatti risalenti a un periodo compreso tra il 2004 e il 2010.

La prima donna ha accusato Weinstein di averla stuprata in un hotel di Beverly Hills tra il 2004 e il 2005; la seconda lo ha accusato di averla stuprata in due diverse occasioni, nel novembre 2009 e nel novembre 2010, sempre in un hotel di Beverly Hills. Se Weinstein dovesse essere condannato, la pena potrebbe arrivare a 140 anni di carcere.

Harvey Weinstein (Scott Heins/Getty Images)