Amazon ha vietato la vendita di semi dall’estero verso gli Stati Uniti

Amazon ha vietato la vendita di semi dall’estero verso gli Stati Uniti: solamente i venditori con sede negli Stati Uniti potranno continuare a vendere semi sul sito. A dare la notizia è stato il Wall Street Journal che ha visionato l’email con cui l’azienda ha informato i venditori stranieri. La decisione di Amazon è entrata in vigore il 3 settembre ed è arrivata dopo che più di un mese fa negli Stati Uniti e in Canada centinaia di persone avevano ricevuto per posta pacchi di semi che non avevano ordinato, apparentemente provenienti dalla Cina: probabilmente una forma di truffa legata ai siti di e-commerce, di cui però ancora non sono stati chiariti tutti gli aspetti. Amazon non ha specificato se il provvedimento verrà esteso anche ad altri paesi.

– Leggi anche: Cosa sappiamo della truffa dei semi per posta

Pacchetti di semi ricevuti da persone che non li avevano ordinati (Washington State Department of Agriculture)