• Italia
  • giovedì 20 Febbraio 2020

Altre 11 persone sono indagate per l’incidente al Frecciarossa a Lodi

Giovedì Domenico Chiaro, procuratore di Lodi, ha annunciato che ci sono altri 11 indagati per l’incidente al treno Frecciarossa deragliato in provincia di Lodi il 6 febbraio, nel quale sono morti un macchinista e un altro ferroviere. Per l’incidente erano già indagati cinque operai e la società Rete Ferroviaria Italiana (Rfi).

I nuovi indagati sono sei dipendenti di Alstom Ferroviaria e cinque di Rfi: tra loro c’è anche l’amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile. Repubblica scrive che nel registro degli indagati è stata iscritta anche la stessa Alstom Ferroviaria.

Alstom Ferroviaria fa parte del gruppo industriale francese Alstom, specializzato nella costruzione di treni e di infrastrutture per le ferrovie. È una delle aziende più grandi e importanti del settore ed è coinvolta nell’inchiesta per presunti difetti in un componente impiegato nel deviatoio (lo “scambio”) che si pensa abbia portato al deragliamento del treno.

(ANSA/EPA/ANDREA FASANI)