I corsi in partenza su BellevilleOnline

Le lezioni durano un'ora e si seguono in streaming, una volta alla settimana: c'è un corso su sei scrittrici italiane, uno sulle città e un laboratorio di racconti, tra gli altri

Le classi di BellevilleOnline, la sezione web della Scuola di scrittura Belleville, si incontrano una volta a settimana per un’ora. Gli studenti dei corsi in streaming guardano e ascoltano il docente, gli fanno domande, mandano testi e scrivono con lui (o con lei). A novembre sono partiti due corsi: I fondamenti della scrittura con Gaia Manzini e Dove si nasconde la poesia con Aldo Nove, ognuno con una decina di iscritti. La novità dei prossimi mesi è che BellevilleOnline – oltre alle videolezioni, ai servizi di editing e alla valutazione dei manoscritti – ha una programmazione di corsi in diretta streaming pensati per chi può frequentare soltanto da casa.

Sei scrittrici
docente: Benedetta Centovalli
martedì, dalle 21.00 alle 22.00

Imparare a scrivere significa, prima di tutto, imparare a leggere meglio. Il corso di Benedetta Centovalli – editor, agente e docente all’Università Statale di Milano – è dedicato alle maggiori scrittrici del Novecento italiano, per scardinare il pregiudizio secondo cui la letteratura è una questione prevalentemente maschile. Ognuna delle sei lezioni sarà un ritratto letterario, poetico e biografico: Natalia Ginzburg (o l’autobiografia familiare, intellettuale e civile), Elsa Morante (il racconto favoloso della giovinezza), Alda Merini (la malattia mentale e la scoperta della vocazione poetica), Clara Sereni (o l’inettitudine in cucina), Lalla Romano (il dolore della perdita), Anna Maria Ortese (le Piccole Persone, l’ambiente, i diritti di animali e piante come possibile nuova visione del mondo).

Il corso è in sei lezioni. La prima è prevista per martedì 28 gennaio (ma ogni corso partirà al raggiungimento del numero minimo di iscrizioni).
Qui il programma completo.

Laboratorio sul racconto
docente: Eli Gottlieb
mercoledì, dalle 19.30 alle 20.30

Non è solo questione di lunghezza. Capire la differenza tra long form e short story significa saper scegliere la forma più adatta alla propria storia. Ogni lezione del laboratorio sarà dedicata alla discussione del racconto di un allievo, commentato insieme alla classe da Eli Gottlieb, scrittore americano e insegnante di scrittura creativa nel Masters Program of Columbia University. Le lezioni di Gottlieb, che ha studiato all’università di Padova, saranno in italiano. Per partecipare ogni studente dovrà mandare un proprio racconto e leggere quelli dei compagni, oltre a prepararsi su una bibliografia essenziale di short stories fondamentali, da Flannery O’Connor, a Hemingway, a Lorry Moore.

Eli Gottlieb presenterà il corso e ascolterà le domande degli interessati nella lezione aperta in programma per mercoledì 8 aprile, dalle 19.30. Il laboratorio è aperto a tutti, ma pensato in particolare per gli abitanti di TYPEE, la piattaforma di racconti della Scuola di scrittura Belleville. L’inizio del corso è previsto per mercoledì 20 maggio. La conclusione il 22 luglio.
Qui il programma.

Raccontare la città
docente: Cristina Marconi
sabato, dalle 10.30 alle 11.30

Che sia lo sfondo o il centro della narrazione, la città è uno degli elementi più importanti e difficili per uno scrittore. La trasfigurazione letteraria dello spazio urbano è il tema del corso di Cristina Marconi, il cui romanzo Città irreale è costruito proprio intorno alla descrizione della Londra di oggi. Un corso sulle metropoli perché ogni grande città è anche, sempre, una riflessione sulla modernità e sul futuro. Partendo da Dickens, Balzac e Hugo per arrivare a Mahfouz, Auster e Zadie Smith, gli studenti impareranno a osservare meglio la propria città e a raccontarla come elemento narrativo fondamentale.

Sabato 1 febbraio alle 10.30 Cristina Marconi terrà una lezione aperta e gratuita su BellevilleOnline. Il corso è in sei lezioni che si terranno il sabato mattina dalle 10:30 alle 11:30. La partenza è prevista per il 15 febbraio. La conclusione il 21 marzo.
Qui il programma completo.

La prima scelta: tempo e persona
docente: Stefano Piedimonte
lunedì, dalle 19.30 alle 20.30

La scrittura è un percorso il cui primo passo è decidere che tempo e persona adottare. È la scelta fondamentale ma spesso trascurata che affronta chi scrive, anche se da questa decisione discendono tutte le altre. In sei lezioni, partendo dai romanzi di John Fante, Calvino, Morselli, Céline e da esercitazioni pratiche, Stefano Piedimonte insegnerà agli allievi come porsi davanti alla pagina bianca, orientandosi tra le voci narranti e la successione degli eventi narrati.

Lunedì 10 febbraio dalle 19.30 su BellevilleOnline ci sarà una lezione gratuita in cui Stefano Piedimonte presenterà il corso. La prima lezione è prevista per lunedì 24 febbraio
Qui il programma completo.

Hai scritto un libro, e adesso?
docente: Giulio Passerini
mercoledì, dalle 19.00 alle 20.00

Per chi ha già un manoscritto, il problema è farsi leggere, riuscire a pubblicare e farsi conoscere. Hai scritto un libro, e adesso? è un ciclo di sei lezioni per conoscere il mercato editoriale e imparare a presentare e valorizzare un testo inedito, in modo da ottenere l’attenzione di editori, lettori, giornalisti e librai.
Il corso sarà tenuto da Giulio Passerini, ufficio stampa per le Edizioni E/O per cui cura come editor anche la collana degli Intramontabili.

Giulio Passerini terrà una lezione gratuita di presentazione mercoledì 26 febbraio, alle 19.00. L’inizio del corso è previsto per mercoledì 11 marzo. La conclusione il 15 aprile.
Qui il programma.

***

Per ogni corso BellevilleOnline prevede borse di studio a copertura totale.

Il 6 febbraio uscirà anche il Manuale di istruzioni della Scuola di scrittura Belleville, a cura di Giacomo Papi e Davide Borgna, che si basa sulle lezioni di scrittori, editor e sceneggiatori come Walter Siti, Marcello Fois, Laura Pariani, Marco Balzano, Letizia Muratori, Giorgio Fontana, Stefano Izzo, Giorgio Falco, Sandrone Dazieri, Laura Cerutti, Federico Baccomo, Marco Rossari, Francesca Serafini, Edgardo Franzosini, Alberto Rollo.