Nike non venderà più direttamente i suoi prodotti su Amazon

L’azienda di abbigliamento Nike ha annunciato che non venderà più direttamente i propri prodotti su Amazon. Nike aveva iniziato una collaborazione con Amazon nel 2017, per cercare di contrastare le vendite di merce contraffatta sul sito di e-commerce da parte di venditori terzi: la collaborazione prevedeva che Amazon vietasse la vendita dei prodotti Nike attraverso intermediari. Ora  però Nike ha deciso di terminare il programma e ricominciare a vendere prodotti esclusivamente sul suo sito, come affermato da un dirigente dell’azienda a Bloomberg: «Nell’ambito degli sforzi di Nike per migliorare l’esperienza dei consumatori attraverso relazioni più dirette e personali, abbiamo deciso di porre fine al nostro programma sperimentale con Amazon. Continueremo a investire in collaborazioni forti e distintive per Nike con altri rivenditori e piattaforme per servire i nostri clienti in tutto il mondo». Secondo Bloomberg, i prodotti Nike continueranno però a essere disponibili su Amazon, venduti da intermediari.

(Drew Angerer/Getty Images)
TAG: ,

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.