• Mondo
  • mercoledì 6 Novembre 2019

I Democratici statunitensi hanno vinto le elezioni per il parlamento della Virginia e per il governatore del Kentucky

Negli Stati Uniti, i Democratici hanno vinto le elezioni per il parlamento della Virginia e per il governatore del Kentucky. Sono due risultati significativi: il parlamento della Virginia era controllato da vent’anni dai Repubblicani, mentre il Kentucky è uno stato solidamente conservatore.

In Virginia si è votato martedì per rinnovare i 140 seggi della Camera dei Delegati, il parlamento bicamerale locale. I Democratici sono riusciti a ottenere la maggioranza in entrambe le camere, dove prima erano in minoranza e di fatto potranno controllare l’agenda politica dello stato, dove anche il governatore – Ralph Northam – è un Democratico ma il parlamento era da tempo nelle mani dei Repubblicani, anche grazie ad aggressive manovre di gerrymandering. I Democratici sono andati molto bene soprattutto nelle zone suburbane, dove i Repubblicani hanno perso molto terreno negli ultimi due anni. In Kentucky invece il candidato governatore dei Democratici, Andy Beshear, ha ottenuto circa 5.000 voti in più del governatore uscente Matt Bevin, che per ora non ha riconosciuto la sconfitta parlando senza fondamento di brogli e irregolarità. La vittoria di Beshear sembra aver avuto a che fare con l’impopolarità personale di Bevin più che con un generale spostamento dell’elettorato locale verso i Democratici: in altre elezioni statali, come quella per il nuovo procuratore generale, i Repubblicani hanno vinto senza difficoltà.

Andy Beshear (John Sommers II/Getty Images)