• Mondo
  • martedì 29 Ottobre 2019

Almeno 14 persone sono morte a Karbala, in Iraq, dopo che alcuni uomini hanno sparato contro dei manifestanti

Martedì mattina a Karbala, nel sud dell’Iraq, alcuni uomini armati hanno sparato contro un sit-in di manifestanti, uccidendo almeno 14 persone. Secondo quanto riportano Associated Press e Reutersche citano fonti mediche, più di 800 persone sarebbero state ferite nella ressa successiva agli spari. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, la sparatoria sarebbe stata effettuata da uomini mascherati a bordo di un’auto. I manifestanti erano accampati nella piazza della città dove da cinque giorni, come in altre città dell’Iraq, sono ricominciate le proteste contro le politiche del primo ministro Adel Abdul Mahdi. In tutto, da quando le prime proteste sono cominciate a inizio ottobre, sono morte almeno 250 persone.

Una manifestazione a Karbala, lo scorso 25 ottobre (EPA/FURQAN AL-AARAJI)