• Mondo
  • mercoledì 23 Ottobre 2019

Il presidente dell’Indonesia Joko Widodo ha scelto come nuovo ministro della Difesa Prabowo Subianto, suo rivale alle elezioni del 2014 e del 2019

Il presidente dell’Indonesia Joko Widodo ha presentato il nuovo governo, due giorni dopo il formale inizio del suo secondo mandato. Alla Difesa ha nominato il suo rivale alle presidenziali Prabowo Subianto, un ex generale molto vicino all’élite più tradizionale del paese, ex genero del generale Suharto, dittatore dell’Indonesia per tre decenni, e sostenuto dai gruppi islamici radicali come il Fronte dei difensori dell’Islam, che spesso agisce come una sorta di polizia morale.

Joko Widodo e Prabowo Subianto si erano affrontati alle elezioni del 2014, e poi a quelle dello scorso maggio rivolgendosi accuse reciproche molto pesanti. I risultati erano stati contestati da Prabowo Subianto e le accuse brogli avevano causato violente manifestazioni di piazza, durante le quali erano morte almeno nove persone. A fine giugno, la Corte costituzionale del paese aveva respinto il ricorso come privo di fondamento.

La nomina di Prabowo Subianto ha causato molto disagio anche tra i sostenitori di Joko Widodo. L’ex generale fu tra le altre cose accusato di aver organizzato il rapimento e la tortura di alcuni attivisti prima delle manifestazioni anti-governative del 1998, quando era a capo dell’esercito, dal quale fu poi espulso. Ieri, in vista della nomina di Prabowo Subianto, Usman Hamid, responsabile di Amnesty International Indonesia, aveva dichiarato che se l’ex generale fosse diventato ministro della Difesa, quella «sarebbe stata una giornata nera per i diritti umani del paese».

Prabowo Subianto a Babakan Madang, 17 aprile 2019 (Ed Wray/Getty Images)