• Cultura
  • martedì 10 settembre 2019

Lo stilista Virigil Abloh si prende qualche mese di pausa per ragioni di salute

Lo stilista Virgil Abloh, fondatore del marchio di moda Off-White e direttore artistico della moda maschile di Louis Vuitton, ha detto che si prenderà qualche mese di pausa dal lavoro per motivi di salute e che non sarà presente alle sfilata di Off-White fissata per il 26 settembre alla Settimana della moda di Parigi. I suoi collaboratori hanno detto al sito Business of Fashion che «continuerà a lavorare a stretto contatto con la sua squadra di Louis Vuitton uomo e quella di Off-White, e con i marchi con cui collabora in tutto il mondo».

Abloh ha spiegato a Vogue America che ad agosto «mi sentivo stanco e sono andato dal dottore. Alla fine va tutto bene ma il dottore mi ha detto “questo ritmo in cui ti sei infilato – viaggiare così tanto, fare tutti questi progetti diversi – non ti fa bene”». Non è entrato nei particolari sulla sua condizione di salute ma ha detto che per i prossimi tre mesi non viaggerà e lavorerà da casa, a Chicago, e non parteciperà a nessun evento promozionale.

Abloh è considerato uno degli stilisti del momento ed è famoso per la vita lavorativa impegnatissima, con un susseguirsi di progetti e collaborazioni continue, tra cui Ikea, Nike, Jimmy Choo e l’azienda di valigie Rimowa.

Virgil Abloh dopo la sfilata per la collezione autunno/inverno 2018/2019 di Off-White a Parigi, 1 marzo 2018 (ALAIN JOCARD/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.