• Mondo
  • lunedì 19 agosto 2019

23 enti governativi del Texas sono stati colpiti da un attacco informatico

Il 16 agosto i sistemi informatici di più di venti enti governativi del Texas (Stati Uniti) sono stati colpiti da un attacco informatico. L’attacco è stato effettuato tramite l’utilizzo di un “ransomware”, un software malevolo che limita l’accesso ai dispositivi che infetta, rendendo necessario il pagamento di un riscatto per rimuovere la limitazione e rendere nuovamente accessibili i file archiviati sui dispositivi. Secondo quanto comunicato lunedì mattina dalle autorità del Texas, l’attacco sarebbe ancora in corso e sarebbe stato effettuato da un singolo soggetto, ma non sono state date maggiori informazioni a riguardo. Le autorità non hanno specificato quali enti sono stati colpiti né qual è la cifra del riscatto richiesto.

Negli ultimi mesi negli Stati Uniti ci sono stati diversi casi di amministrazioni locali colpite da attacchi informatici tramite “ransomware”. Quello di cui si è parlato di più è avvenuto lo scorso maggio a Baltimora, dove gli hacker sono riusciti a tenere bloccati 10mila computer del governo locale per due settimane. A giugno, invece, era stato colpito il sistema informatico di Riviera Beach, in Florida: in questo caso, a differenza di Baltimora, l’amministrazione cittadina aveva deciso di pagare agli hacker un riscatto di 600mila dollari in bitcoin (530.000 euro circa).

Il Campidoglio di Austin, la sede del governo dello Stato del Texas (AP Photo/Eric Gay)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.