• Mondo
  • lunedì 12 agosto 2019

La Corea del Sud toglierà il Giappone dalla lista dei partner commerciali privilegiati

La Corea del Sud toglierà il Giappone dalla lista dei partner commerciali privilegiati, come il Giappone aveva annunciato di voler fare con la Corea del Sud a inizio agosto.

La lista dei partner commerciali privilegiati è la lista dei paesi con cui esistono solo minime restrizioni al commercio bilaterale, che è quindi più facile e meno costoso. Il Giappone aveva annunciato di voler rimuovere la Corea del Sud dalla lista come conseguenza della grave crisi diplomatica tra i due paesi legata all’occupazione della penisola coreana da parte del Giappone tra il 1910 e il 1945. In sintesi: un tribunale sudcoreano aveva stabilito che il Giappone dovesse risarcire gli operai coreani costretti a lavorare nelle fabbriche giapponesi durante gli anni dell’occupazione; il Giappone aveva protestato, sostenendo che la questione fosse già stata risolta da un trattato del 1965 e che la sentenza del tribunale sudcoreano violasse il diritto internazionale.

Come risultato della disputa, i rapporti tra i due paesi erano peggiorati: il governo giapponese aveva deciso di limitare le esportazioni verso la Corea del Sud di materiali ad alta tecnologia usati per la produzione di componenti come microchip e schermi, una parte fondamentale del settore produttivo sudcoreano; molti sudcoreani avevano deciso a loro volta di boicottare i prodotti giapponesi, per esempio rifiutandosi di servire clienti con macchine giapponesi alle pompe di benzina. Poi, a inizio agosto, il Giappone aveva annunciato di voler togliere la Corea del Sud dalla lista dei partner commerciali privilegiati e oggi il ministro dell’Industria sudcoreano Sung Yun-mo ha annunciato una misura simile, spiegando che il Giappone verrà inserito in una nuova lista di “partner commerciali con restrizioni”.

Sung Yun-mo (AP Photo/Ahn Young-joon)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.