• Mondo
  • domenica 11 agosto 2019

Ci sono scontri tra palestinesi e polizia israeliana fuori dalla moschea di al Aqsa, a Gerusalemme

Da domenica mattina ci sono scontri tra palestinesi e polizia israeliana fuori dalla moschea di al Aqsa, la parte del complesso della Spianata delle moschee di Gerusalemme riservata alle preghiere guidate. La polizia israeliana, hanno raccontato diversi testimoni a Reuters, ha sparato granate stordenti a gas lacrimogeni contro i fedeli, che si erano radunati in decine di migliaia alla Spianata delle moschee in occasione dello Eid al-Adha, una delle feste più importanti per i musulmani; la polizia ha detto che poco prima alcuni fedeli avevano lanciato oggetti contro i poliziotti, urlando slogan nazionalisti. La Mezzaluna rossa palestinese ha detto che 37 palestinesi sono rimasti feriti negli scontri.

I rapporti tra palestinesi e israeliani erano tesi da giorni, anche perché quest’anno l’Eid al-Adha è coinciso con il Tisha B’Av, festa religiosa con cui gli ebrei ricordano la distruzione del Primo e Secondo Tempio, avvenuta proprio nel luogo dove sorge oggi la Spianata delle moschee.

Gli scontri tra polizia israeliana e fedeli palestinesi alla moschea di al Aqsa, Gerusalemme (AP Photo/Mahmoud Illean)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.