• Sport
  • domenica 28 luglio 2019

Benedetta Pilato ha vinto la medaglia d’argento nei 50 rana ai Mondiali di nuoto

A soli 14 anni e alla sua prima partecipazione a una competizione internazionale non giovanile

La 14enne italiana Benedetta Pilato ha vinto la medaglia d’argento nella gara dei 50 metri rana ai Mondiali di nuoto che si stanno tenendo in Corea del Sud. Pilato ha chiuso la gara con un tempo di 30 secondi, poco dietro la detentrice del record mondiale, la statunitense Lilly King, che ha fatto registrare un tempo di 29 secondi e 84 centesimi. Il bronzo è andato alla russa Yuliya Efimova. Martina Carrano, l’altra italiana in gara, è arrivata quinta, con un tempo di 30 secondi e 49 centesimi.

Pilato è nata a Taranto, in Puglia, e ha appena finito il primo anno di liceo scientifico. I Mondiali in Corea del Sud non sono la prima competizione importante a cui partecipa.

Nel dicembre 2018, a 13 anni, vinse la medaglia d’argento nei 50 metri rana ai campionati italiani open di Riccione in vasca corta, arrivando davanti alle più quotate Ilaria Scarcella e Arianna Castiglioni. All’inizio di luglio, alla sua prima presenza in nazionale, ha vinto la medaglia d’oro sempre nei 50 metri rana ai Campionati europei giovanili di Kazan, in Russia, stabilendo anche il record della competizione. Nelle batterie dei 50 metri rana dei Mondiali in corso in Corea del Sud, inoltre, ha stabilito il nuovo record italiano di specialità: 29 secondi e 98 centesimi.

All’età di 14 anni e 6 mesi, Pilato è stata la nuotatrice italiana più giovane a debuttare a un Campionato mondiale, battendo il record precedente di Federica Pellegrini.

Lilly King e Benedetta Pilato all'arrivo dei 50 metri rana ai Mondiali di nuoto in Corea del Sud (Catherine Ivill/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.