• Italia
  • martedì 2 Luglio 2019

L’entrata in vigore della nuova tassa sui turisti a Venezia è stata rimandata a gennaio 2020

L’entrata in vigore della nuova tassa sui turisti a Venezia è stata rimandata a gennaio 2020. Lo ha deciso il comune di Venezia a causa di problemi tecnici legati alla riscossione del nuovo contributo: dovranno pagarlo tutti i turisti che arriveranno in città con mezzi di trasporto non privati e i gestori dei mezzi di trasporto dovranno poi versarla al comune. La nuova tassa, il cosiddetto “contributo di sbarco”, era stata approvata dal Consiglio comunale dopo che la legge di bilancio per il 2019 aveva dato anche a Venezia la possibilità di farlo (mentre esisteva già per altre località turistiche). Inizialmente il comune aveva deciso di farla entrare in vigore a partire dall’1 settembre.

Per saperne di più, puoi leggere qui ??

Ci sarà una nuova tassa per i turisti a Venezia

Il secondo varco, posto all'inizio di Lista di Spagna, accanto al Ponte degli Scalzi (LaPresse)