• Mondo
  • mercoledì 5 Giugno 2019

Kim Jong-un ha interrotto il più importante evento di propaganda in Corea del Nord, perché insoddisfatto del risultato

Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un ha interrotto inaspettatamente i “Giochi di massa”, il più importante evento di propaganda del regime che si tiene ogni anno in Corea del Nord, perché insoddisfatto della cerimonia inaugurale. La notizia è stata data dalla televisione di stato e da un tour operator che organizza viaggi per turisti in Corea del Nord, Young Pioneer Tour, che ha scritto su Twitter che i giochi «rimarranno fermi dal 10 giugno fino a ulteriore comunicazione». La stessa notizia è stata data da Koryo Tours, un altro tour operator attivo in Corea del Nord. Il regime nordcoreano non ha commentato.

La decisione di Kim è arrivata dopo la cerimonia che si è tenuta a Pyongyang lunedì. Kim ha criticato gli organizzatori dei giochi accusandoli di avere preparato l’evento con lo «spirito sbagliato» e di avere tenuto un «approccio al lavoro irresponsabile»: non si sa nulla di più per il momento.

Kim Jong-un di fianco a sua moglie, Ri Sol-ju, durante la cerimonia di inaugurazione dei "Giochi di massa" a Pyongyang (Korean Central News Agency/Korea News Service via AP, File)