Le prime pagine di giovedì 23 maggio 2019

Il governo rinvia ogni decisione a dopo le elezioni europee, l'assemblea di Confindustria, e l'anniversario della strage di Capaci

Le solite discussioni nel governo fra Lega e Movimento 5 Stelle, che non riescono a trovare un accordo sui decreti sulla sicurezza, voluto dal ministro dell’Interno Salvini, e sulla famiglia, proposto dal ministro dello Sviluppo economico Di Maio, sono in apertura su molti giornali di oggi, insieme all’incontro fra il presidente del Consiglio Conte e il presidente della Repubblica Mattarella, che chiede garanzie sui conti pubblici. La Stampa apre invece sulla situazione in Venezuela, il Manifesto e il Sole 24 Ore titolano sull’assemblea di Confindustria, Avvenire e il Giornale di Sicilia ricordano la strage di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone e gli uomini della sua scorta nel ventisettesimo anniversario, e il Fatto si occupa dei candidati “impresentabili” alle prossime elezioni europee.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali