Elton John al photocall di Rocketman, 16 maggio (Joel C Ryan/Invision/AP)

Le foto di giovedì a Cannes

È stato soprattutto il giorno di Elton John e Bella Hadid, oltre che del nuovo film di Ken Loach

Elton John al photocall di Rocketman, 16 maggio (Joel C Ryan/Invision/AP)

Le maggiori attenzioni di oggi al festival di Cannes sono state dedicate a un film fuori concorso, cioè Rocketman, il film sulla vita di Elton John, che era presente al photocall del film con il regista inglese Dexter Fletcher (che ha lavorato anche a Bohemian Rhapsody, su Freddie Mercury) e gli attori Taron Egerton (che interpreta Elton John), Jamie Bell, Richard Madden e Bryce Dallas Howard. Per Rocketman si è fatta vedere anche la nota modella Bella Hadid.

Per i film in concorso invece era la giornata di Sorry we missed you di Ken Loach, che aveva vinto la Palma d’oro l’ultima volta nel 2016 con I, Daniel Blake. Il film parla di una famiglia che ha difficoltà economiche dopo la crisi del 2008 e dei problemi che nasceranno dopo che il padre inizierà a lavorare in proprio per migliorare le loro condizioni.

Qui una scena del film, in inglese:

L’altro film presentato in concorso oggi è Atlantics, della regista franco-senegalese Mati Diop, la prima donna nera a presentare un film in concorso al festival di Cannes. La storia parla di una ragazza di Dakar: il ragazzo che ama parte via mare per cercare fortuna altrove e lei si sposa con un altro e lo crede morto, ma alcuni eventi strani le faranno pensare che sia tornato.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.