• mini

Il mondo sarà più vecchio

E per questo si parlerà sempre di più di "economia della longevità", quella che riguarda i prodotti e i servizi per anziani

Secondo An Aging World: 2015, uno studio dello U.S. Census Bureau, l’ufficio del censimento americano, nel 2050 quasi il 17 per cento della popolazione mondiale (tra cui gran parte delle persone che stanno leggendo questo articolo) avrà più di 65 anni. Oggi solo l’8,5 per cento della popolazione è tanto vecchio e per questo la piramide demografica, che ha ancora una forma triangolare, a metà del secolo non sarà più così: somiglierà di più a una campana, perché l’aspettativa di vita continuerà a crescere e gli anziani saranno più dei giovani. Tra le altre conseguenze di questa inversione di tendenza si svilupperà la cosiddetta “economia della longevità”, attorno a tutti i prodotti e i servizi rivolti agli anziani.

(Fidelity)

TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.