• Mondo
  • lunedì 1 Aprile 2019

Il rapper Nipsey Hussle è stato ucciso a Los Angeles

Il rapper americano Nipsey Hussle è stato ucciso domenica a colpi di arma da fuoco fuori dal suo negozio di abbigliamento a Los Angeles, negli Stati Uniti. Altre due persone che si trovavano con lui sono state ferite durante la sparatoria fuori dal negozio, Marathon Clothing, nel sud della città. La polizia ha detto che non ci sono sospettati e che le indagini sono ancora in corso. I giornali scrivono che una persona è stata vista scappare in auto dal parcheggio davanti al negozio di Nipsey Hussle, ma per ora non ci sono altre informazioni.

Il vero nome di Nipsey Hussle era Ermias Davidson Asghedom; aveva 33 anni e da adolescente aveva fatto parte di una gang di Los Angeles. Nel 2018 il suo disco di esordio Victory Lap aveva ottenuto una nomination come miglior disco rap ai premi Grammy. Il suo ultimo messaggio su Twitter, scritto ieri, dice: «Avere nemici forti è una benedizione».

Diversi cantanti e musicisti hanno scritto messaggi in ricordo di Nipsey Hussle, tra di loro anche Rihanna e Drake.

Il rapper Nipsey Hussle, il 7 febbraio 2019 (Matt Winkelmeyer/Getty Images for Warner Music)