• Mondo
  • sabato 30 Marzo 2019

Il rapporto Mueller sarà reso pubblico in una versione censurata entro metà aprile

Il procuratore generale degli Stati Uniti, Wiliam Barr, ha annunciato che il rapporto del procuratore speciale Mueller sulle interferenze della Russia nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016 sarà reso pubblico, ma in una versione censurata, entro la metà di aprile. L’annuncio è arrivato a una settimana dalla pubblicazione di una lettera nella quale Barr aveva riassunto le conclusioni dell’indagine di Mueller. Nei giorni scorsi diversi membri del partito Democratico avevano chiesto a Barr di diffondere il rapporto nella sua interezza e senza omissioni. Barr ha invece confermato che dal documento sarò rimosso materiale legale “sensibile”.

Il procuratore speciale a capo delle indagini sulle interferenze della Russia nelle elezioni presidenziali del 2016 negli Stati Uniti (SAUL LOEB/AFP/Getty Images)