Il senatore del M5S Elio Lannutti è indagato per diffamazione aggravata dall’odio razziale per il tweet sui cosiddetti “protocolli dei savi di Sion”

Il senatore del Movimento 5 Stelle Elio Lannutti è indagato dalla procura di Roma per diffamazione aggravata dall’odio razziale in seguito a un suo tweet in cui aveva rilanciato un articolo complottista sui cosiddetti “protocolli dei Savi di Sion”, un famoso falso storico e tra i più noti testi dell’antisemitismo mondiale. L’indagine è stata aperta dopo la denuncia di Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma. Dopo molte polemiche, il senatore aveva provato a giustificarsi assicurando di non essere in alcun modo antisemita.

(ANSA/ANGELO CARCONI)