• Mondo
  • venerdì 23 Novembre 2018

C’è stato un attacco al consolato cinese di Karachi, in Pakistan: due militari sono morti

Alcuni uomini armati hanno attaccato il consolato cinese a Karachi, la città più popolosa del Pakistan: hanno provato a entrare nell’edificio con l’obiettivo di farsi esplodere, ma sono stati intercettati dai militari che stavano di guardia nei punti di accesso. Nella successiva sparatoria sono stati uccisi due militari pakistani e tre attentatori suicidi.

L’attacco è stato rivendicato dall’Esercito di liberazione del Belucistan, gruppo di miliziani che opera nella provincia del Belucistan, la più estesa e povera del Pakistan: il gruppo combatte da tempo contro lo stato pakistano per chiedere il diritto di autodeterminazione del popolo beluci in Pakistan. Nel comunicato diffuso dopo l’assalto, l’Esercito di liberazione del Belucistan ha detto che l’obiettivo era stato scelto perché «la Cina sta sfruttando le nostre risorse».

Due soldati pakistani all'entrata del consolato cinese a Karachi (AP Photo/Shakil Adil)