• Italia
  • venerdì 16 novembre 2018

Un’infermiera ha ucciso i suoi due figli con un’iniezione e poi si è suicidata, vicino ad Aosta

Questa notte ad Aymavilles, un paese a pochi chilometri da Aosta, una donna ha ucciso i suoi due figli e poi si è suicidata. La donna, un’infermiera di nome Marisa Charrère, secondo le prime ricostruzioni avrebbe ucciso i figli – di 7 e 9 anni – con un’iniezione di farmaci presi nell’ospedale di Aosta; poi si sarebbe uccisa con lo stesso metodo. Si aspetta comunque l’esito dell’autopsia per conoscere con certezza la causa della morte. Ad avvertire la polizia è stato il marito della donna, un agente della forestale, che non si trovava in casa al momento del fatto e che ha trovato i corpi della moglie e dei figli una volta tornato a casa.

(ANSA/PRONESTI)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.