• Mondo
  • venerdì 16 Novembre 2018

La Corea del Nord ha detto di avere testato una nuova “arma tattica ultramoderna”

La Corea del Nord ha detto di avere testato una nuova arma tattica che ha definito «ultramoderna», anche se non ha specificato che tipo di arma fosse. Al test era presente il dittatore Kim Jong-un, ha aggiunto la televisione nordcoreana (controllata dal regime), in quella che sarebbe la sua prima visita pubblicizzata a un sito di test militari dallo scorso novembre, quando fu organizzato il lancio di un missile balistico intercontinentale. Apparentemente, ha scritto il New York Times, il test raccontato dai media nordcoreani non ha violato l’impegno che il regime si era preso lo scorso aprile, quando nel mezzo dei colloqui con la Corea del Sud aveva detto che non avrebbe più avuto bisogno di test su armi nucleari e su missili a lungo raggio. Il fatto che si trattasse solo di un “impegno”, hanno scritto alcuni esperti tra cui l’analista Adam Mount, fa sì che non si possa comunque parlare di “violazione” di qualche tipo di accordo.

Kim Jong-un in mezzo ad alcuni militari nordcoreani (STR/AFP/Getty Images)