• Mondo
  • giovedì 15 Novembre 2018

Michael Avenatti, l’avvocato diventato famoso come oppositore di Trump, è stato arrestato per un’accusa di violenza domestica

Michael Avenatti, l’avvocato diventato famoso come oppositore di Donald Trump rappresentando l’ex pornostar Stormy Daniels, è stato arrestato per un’accusa di violenza domestica a Los Angeles, in California. La polizia ha confermato l’arresto, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì, spiegando che era stato fatto per un’accusa di “violenza domestica con lesioni evidenti”. Avenatti è stato rilasciato poche ore dopo, pagando una cauzione di 50.000 dollari (poco meno di 45.000 euro): parlando con i giornalisti ha negato le accuse, dicendo di essere un convinto sostenitore dei diritti delle donne e di non aver mai usato violenza nei loro confronti.

Avenatti – che ha 47 anni, è divorziato e ha due figlie – è diventato piuttosto noto nell’ultimo anno per aver rappresentato l’ex pornostar Stormy Daniels in alcune cause giudiziarie intentate contro il presidente statunitense Donald Trump, accusato di aver pagato Daniels affinché lei non parlasse pubblicamente di una loro presunta relazione. Avenatti ha usato la sua popolarità diventando un assiduo frequentatore di programmi televisivi e avvicinandosi molto al Partito Democratico. Anche se con molta poca concretezza, di lui si è parlato anche come possibile candidato alle primarie per le prossime elezioni presidenziali.

Michael Avenatti (AP Photo/Richard Drew)