• Mondo
  • mercoledì 10 ottobre 2018

È stato arrestato il gestore della società della limousine coinvolta nell’incidente in cui morirono 20 persone nello Stato di New York

La polizia dello stato di New York ha arrestato Nauman Hussain, il gestore della società della limousine che sabato scorso era rimasta coinvolta in un incidente in cui erano morte 20 persone: due passanti e le 18 persone che si trovavano sull’auto per una festa. L’uomo è accusato di omicidio colposo: secondo le autorità, il 4 settembre scorso la limousine non aveva superato un controllo ed era stata dichiarata inutilizzabile. L’avvocato di Hussain ha detto che in seguito l’auto era stata riportata agli standard di sicurezza richiesti, ma le autorità sostengono che non sia vero.

Il posto dove è avvenuto l'incidente

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.