Elon Musk ha preso in giro l’ente che vigila sulla borsa statunitense, che pochi giorni fa lo aveva multato

Il fondatore e CEO di Tesla Elon Musk ha preso in giro la SEC, l’ente che vigila sulla borsa statunitense, che pochi giorni fa lo aveva multato e costretto a lasciare per tre anni il posto di presidente di Tesla. Musk era stato multato per un tweet in cui aveva annunciato di aver trovato i fondi per comprare tutte le azioni di Tesla e toglierla dalla borsa, anche se non era così. Il messaggio di Musk aveva comunque prodotto una crescita e poi un calo del titolo di Tesla, interferendo quindi con il mercato azionario.

Con un nuovo tweet, Musk ha ora attaccato la SEC, un acronimo che sta per Securities and Exchange Commission (Commissione per i Titoli e gli Scambi), chiamandola Shortseller Enrichment Commission, qualcosa come “commissione per l’arricchimento degli shortseller”. Gli shortseller sono persone che speculano in borsa con un meccanismo che funziona solo nel caso in cui le azioni di una certa società perdano di valore e Musk ha spesso accusato queste dinamiche di mercato di danneggiare le aziende – compresa Tesla – costringendole a prendere provvedimenti per accontentare gli azionisti sul breve periodo invece di potersi concentrare sullo sviluppo aziendale a lungo termine. Dopo il tweet le azioni di Tesla hanno perso circa il 4 per cento.

Il tweet di Musk dice «Voglio solo [dire] che la Shortseller Enrichment Commission sta facendo un ottimo lavoro. E il cambio di nome è perfetto!»

 

Elon Musk a Chicago, 14 giugno 2018 (Joshua Lott/Getty Images)