• Mondo
  • giovedì 4 Ottobre 2018

L’ex dittatore peruviano Alberto Fujimori dovrà tornare in carcere, dice la Corte suprema del Perù

La Corte suprema peruviana ha stabilito che Alberto Fujimori, ex dittatore del Perù condannato per sistematiche violazioni dei diritti umani, dovrà tornare in prigione. Fujimori, 80 anni, governò in maniera autoritaria durante gli anni Novanta: nel 2009 fu condannato a 25 anni di carcere per corruzione, abuso di potere e violazione dei diritti umani, ma lo scorso dicembre fu scarcerato dopo avere ricevuto la grazia dall’allora presidente del Perù, Pedro Pablo Kaczynski, ufficialmente per motivi di salute. Secondo diversi osservatori, però, la grazia fu il risultato di un accordo con la fazione dissidente del principale partito di opposizione peruviano, quello guidato dalla figlia maggiore di Fujimori, Keiko. L’avvocato di Fujimori, Miguel Pérez Arroyo, ha detto che il suo cliente è «costernato» dalla decisione della Corte suprema e ha aggiunto che farà ricorso.

L'ex presidente peruviano Alberto Fujimori (AP Photo/Martin Mejia, File)