Michael Kors comprerà Versace per 1,83 miliardi di euro

Donatella Versace resterà direttrice creativa, e l'intero gruppo si chiamerà "Capri Holdings Limited"

L’azienda statunitense di moda Michael Kors acquisirà Versace, l’azienda di moda italiana fondata nel 1978 da Gianni Versace, pagandola un miliardo e 830 milioni di euro. Versace oggi è controllata per il 20 per cento dal fondo Blackstone e per l’80 dalla holding Givi, a sua volta controllata al 20 per cento da Donatella Versace, sorella di Gianni Versace e direttrice creativa, al 30 per cento da Santo Versace, co-fondatore con il fratello Gianni e presidente, e al 50 per cento da Allegra Versace, figlia di Donatella.

Versace era una delle ultime grandi aziende italiane di moda ad avere una proprietà italiana. La società è in ripresa dopo qualche anno di difficoltà: Jonathan Akeroyd, amministratore delegato dal 2016, ha detto che il 2016 è stato un anno di transizione, con ricavi di 686 milioni di euro e perdite di 7,4 milioni, mentre nell’anno successivo c’è stato un utile di 15 milioni di euro. Akeroyd resterà amministratore delegato di Versace, così come Donatella Versace resterà direttrice creativa.

Michael Kors un anno fa aveva comprato anche il marchio di scarpe Jimmy Choo. La holding che controlla i vari marchi cambierà nome, dopo questa acquisizione, per chiamarsi “Capri Holdings Limited”.

La stilista Donatella Versace (63) applaudita dal pubblico dopo la sfilata della collezione uomo e donna per la primavera/estate 2019 alla Settimana della moda di Milano, 16 giugno 2018 (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.