• Mondo
  • mercoledì 5 settembre 2018

Un aereo di Emirates è stato isolato all’aeroporto di New York

Dieci persone a bordo si sono sentite male: per il momento non ci sono informazioni più precise

Un aereo della compagnia Emirates è stato isolato per più di un’ora dopo l’atterraggio all’aeroporto internazionale JFK di New York. Emirates ha fatto sapere che circa 10 delle 500 persone a bordo si sono sentite male, ma per il momento non sono state diffuse altre informazioni (inizialmente le autorità avevano parlato di 100 persone che si erano sentite male). L’aereo, che era partito da Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, è atterrato alle 9.10 ora locale (le 15.10 ora italiana). I passeggeri che si sono sentiti male hanno già ricevuto cure mediche, mentre gli altri sono stati fatti scendere dall’aereo.

Un portavoce di Bill de Blasio, sindaco di New York, ha detto che sul posto sono arrivati rappresentanti dello U.S. Centers for Disease Control and Prevention, organismo di controllo statunitense sulla sanità pubblica. Il dipartimento antiterrorismo della polizia della città ha fatto sapere che sta monitorando quella che sembra essere una «situazione sanitaria».

Twitter di Larry Coben

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.