Il sito del deejay Avicii è stato trasformato in un tributo alla sua memoria

Il sito di Avicii, il dj svedese morto suicida a 28 anni lo scorso 20 aprile a Mascate, in Oman, è stato trasformato in uno spazio dove i fan possono «condividere i propri ricordi legati a lui e far sapere cosa Avicii significava» per loro. La decisione è stata presa dalla famiglia del dj, il cui vero nome era Tim Bergling. D’ora in poi sul sito sarà quindi possibile pubblicare commenti e immagini in sua memoria.

La famiglia di Avicii ha ringraziato i fan per la vicinanza dimostrata dopo il suo suicidio, dipingendo Avicii come una persona fragile e inadatta a sopportare le richieste dell’industria musicale: «Si trovava spesso a fare i conti con pensieri faticosi sul significato della vita e sulla felicità. Non poteva più andare avanti. Voleva trovare pace». È stato uno dei più famosi produttori di musica dance degli ultimi anni e ha collaborato con alcuni dei più famosi artisti della musica pop e house contemporanea, da Chris Martin a Madonna a David Guetta. Una delle sue canzoni più famose, “Levels”, fu una delle più grandi hit del 2011.

***

Dove chiedere aiuto
Se sei in una situazione di emergenza, chiama il 118. Se tu o qualcuno che conosci ha dei pensieri suicidi, puoi chiamare il Telefono Amico allo 199 284 284 oppure via internet da qui, tutti i giorni dalle 10 alle 24.

Puoi anche chiamare i Samaritans al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al 06 77208977 da cellulare, tutti i giorni dalle 13 alle 22.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.