• Cultura
  • mercoledì 22 agosto 2018

Il sito scandalistico TMZ ha pubblicato messaggi privati attribuiti ad Asia Argento sulla sua relazione con Jimmy Bennett

Il sito scandalistico americano TMZ ha pubblicato messaggi privati di Asia Argento sulla sua relazione con Jimmy Bennett, l’attore statunitense che Argento ha pagato dopo che lui le aveva chiesto un risarcimento per averlo aggredito sessualmente quando aveva 17 anni, nel 2013. TMZ – che è solitamente considerato affidabile nei contenuti che pubblica ma che è anche noto per i modi eticamente discutibili con cui ottiene notizie e informazioni – ha pubblicato due articoli che contengono conversazioni private avute da Asia Argento con Anthony Bourdain e con un’altra persona che TMZ definisce un amico di Argento. TMZ ha anche pubblicato una foto di Argento e Bennett sdraiati insieme a torso nudo.

Nei messaggi che TMZ attribuisce ad Argento e Bourdain (con cui Argento ha avuto una relazione per più di un anno durata fino alla morte di lui, nel giugno 2018) sono contenuti riferimenti espliciti alla storia delle accuse di Bennett. TMZ sostiene che Bourdain avesse accettato di occuparsi della faccenda e che credesse che Bennett stesse solo cercando un modo di guadagnare qualche soldo. In uno dei messaggi attribuiti ad Argento si legge quella che sembra essere una parziale ammissione del fatto che con Bennett ebbe un incontro di tipo sessuale: «Non fu stupro ma io ero ferma immobile. Lui era sopra di me. Dopo mi disse che ero la sua fantasia sessuale da quando aveva 12 anni».

TMZ ha poi pubblicato altri messaggi, che attribuisce a uno scambio avuto da Argento con un’altra persona, che non viene citata per nome. In questi messaggi, di cui TMZ ha pubblicato degli screenshot, è contenuta quella che sarebbe una diretta ammissione del fatto che Argento ebbe un rapporto sessuale con Bennett. Una delle frasi è: «Ho fatto sesso con lui. Non sapevo fosse minorenne fino alla lettera ricattatoria». Martedì Argento aveva negato con un comunicato di aver mai fatto sesso con Jimmy Bennett. 

TMZ ha anche pubblicato una foto presa dalla presunta chat di Argento con il suo amico. Nella foto si vede una nota scritta a mano su carta intestata dell’hotel Ritz Carlton di Marina del Rey dove Argento e Bennett si incontrarono nel 2013. Nei messaggi Argento attribuisce la nota a Bennett e spiega che fu scritta dopo il loro incontro, e che da allora Bennett continuò a mandarle messaggi fino a due settimane prima della prima lettera con cui le chiese un risarcimento, nel novembre 2017. La nota dice “Asia, ti amo con tutto il mio cuore. Sono felicissimo che ci siamo incontrati di nuovo e sono felicissimo che tu sia nella mia vita. Jimmy :)”.

Infine, TMZ ha pubblicato una foto che ritrae Bennett e Argento sdraiati e abbracciati, a torso nudo. TMZ dice che la foto fu scattata dopo che i due avevano fatto sesso, nel 2013. Il New York Times, nel suo articolo che aveva raccontato la storia del pagamento a Bennett, aveva detto di aver visto una foto simile a quella pubblicata da TMZ e aveva parlato dell’esistenza di altre foto scattate quel giorno.

Non ci sono conferme sull’affidabilità dei messaggi pubblicati da TMZ e nella ricostruzione fatta dal sito c’è almeno una contraddizione. Uno dei messaggi – quello in cui Argento dice che “non fu stupro” – è attribuito da TMZ sia a uno scambio con Bourdain che al secondo scambio pubblicato. In entrambi i casi la frase è riportata in inglese, identica, con lo stesso refuso in entrambi i casi. Asia Argento ha negato di aver fatto sesso con Bennett e ha detto che lui l’aveva ricattata perché sapeva che il suo compagno di allora – Bourdain – avrebbe pagato per evitare che la storia diventasse pubblica.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.