• Mondo
  • giovedì 16 agosto 2018

Negli ultimi giorni almeno 67 persone sono morte a causa di intense alluvioni nello stato indiano del Kerala

Le autorità indiane hanno detto che 67 persone sono morte negli ultimi giorni nello stato meridionale del Kerala a causa di alluvioni e frane provocate dal peggiore monsone che ha colpito la zona da quasi un secolo a questa parte. Il Kerala è uno stato dell’India da sempre soggetto ai monsoni, ma dallo scorso 8 agosto le piogge sono state più intense del solito e centinaia di centri abitati sono stati evacuati dalle autorità, che tra le altre cose hanno sospeso anche i voli da e per le principali città del Kerala. Le persone che hanno dovuto lasciare le loro case sono state finora 50mila.

Kochi, Kerala, 10 agosto 2018 (AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.