• Mondo
  • giovedì 5 Aprile 2018

L’attore indiano Salman Khan è stato condannato a 5 anni di carcere per aver ucciso due antilopi cervicapre

Il 52enne attore indiano Salman Khan – uno dei più famosi del cinema di Bollywood – è stato condannato a 5 anni di carcere per aver ucciso due antilopi cervicapre nel 1998. La sentenza è arrivata al termine del quarto processo per bracconaggio a Khan, dopo che in tre altri casi era stato dichiarato non colpevole per lo stesso reato. Khan potrà fare appello contro la sentenza, ma dovrà comunque passare almeno qualche giorno in carcere.

Khan era stato accusato di aver ucciso due antilopi della rara specie delle cervicapre mentre girava un film nello stato indiano del Rajasthan, 20 anni fa. Era stato denunciato dalla comunità Bishnoi, che vive nel Rajasthan e venera le antilopi cervicapre, che in India sono una specie protetta. Altre quattro persone che erano state accusate insieme a Khan, ma sono state dichiarate non colpevoli.

Antilopi cervicapre vicino al villaggio di Bhetnoi, in India (ASIT KUMAR/AFP/Getty Images)

(AFP/Getty Images)