• Mondo
  • venerdì 16 marzo 2018

L’ex presidente sudafricano Jacob Zuma è stato incriminato per corruzione

La procura nazionale sudafricana ha incriminato l’ex presidente Jacob Zuma, che si è dimesso a febbraio dopo pressioni fortissime dal suo partito e dalla società sudafricana, nell’ambito di un caso che riguarda l’acquisto di una partita di armi da parte del governo sudafricano nel 1999, quando Zuma era vicepresidente. I capi di accusa nei confronti di Zuma sono 16 e comprendono truffa, riciclaggio di denaro e associazione a delinquere. Il procuratore generale Shaun Abrahams ha detto che ci sono «ragionevoli possibilità» che Zuma venga processato.

(ISSOUF SANOGO/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.