• Media
  • domenica 25 febbraio 2018

Gothamist, sito di news dell’area di New York che era stato chiuso a novembre, tornerà online in primavera

Il sito di news locali dell’area di New York Gothamist, che era stato chiuso lo scorso novembre, tornerà attivo in primavera dopo essere stato comprato dalla radio pubblica di New York WNYC, grazie alle donazioni – di cui non si conosce l’ammontare – di due donatori rimasti anonimi. L’accordo con WNYC fa parte di un più ampio piano per integrare il network di siti di Gothamist con le radio pubbliche di New York, Los Angeles e Washington DC: anche i siti locali DCist e LAist, che erano le divisioni di Gothamist a Washington DC e Los Angeles, sono infatti stati inclusi e torneranno a essere pubblicati. L’accordo prevede che tornino online anche i rispettivi archivi. Il New York Times, citando il capo delle news di WNYC Jim Schachter, dice che l’altro popolare sito di news di New York DNAInfo, sempre del network di Gothamist e a sua volta chiuso a novembre, non tornerà online, nonostante sia stato incluso nell’operazione.

Gothamist, che era stato fondato nel 2003, era stato chiuso lo scorso novembre insieme al sito DNAInfo dal proprietario comune, il miliardario Joe Ricketts. La decisione era arrivata soltanto pochi mesi dopo l’acquisizione di Ricketts, e una settimana dopo un voto con il quale le due redazioni avevano deciso di formare un unico sindacato.

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.