• Mondo
  • martedì 30 Gennaio 2018

Una bambina di otto mesi è stata stuprata in India

È stata portata in pronto soccorso dalla madre e sottoposta a tre ore di operazione chirurgica: la polizia ha arrestato il cugino

Una bambina di 8 mesi è stata stuprata a New Delhi, la capitale dell’India. È stata portata domenica al pronto soccorso dalla madre, che l’aveva trovata in casa ricoperta di sangue: i medici hanno riscontrato gravi ferite interne e l’hanno sottoposta a un’operazione chirurgica durata tre ore. Ora la bambina è nel reparto di terapia intensiva, in condizioni critiche ma stabili. La polizia ha detto di avere arrestato il cugino, un uomo di 28 anni: secondo la stampa locale, l’uomo avrebbe già confessato il reato.

In India i casi di violenze sessuali contro i bambini sono cresciuti negli ultimi anni. Secondo i dati ufficiali diffusi dalle autorità, nel 2016 sono stati 19.765, un aumento dell’82 per cento rispetto all’anno precedente, quando erano stati 10.854. I giornali indiani si erano già occupati di casi estremi come quello di domenica scorsa. Un paio di anni fa, per esempio, una bambina di 11 mesi era stata rapita e stuprata per due ore da un uomo a New Delhi. Nel novembre 2015, invece, una bambina di tre mesi era stata rapita e violentata nella città di Hyderabad.

Un'attivista indiana durante una protesta contro le violenze sessuali, a New Delhi (SAJJAD HUSSAIN/AFP/Getty Images)