• Mondo
  • sabato 27 Gennaio 2018

Miloš Zeman ha vinto le elezioni presidenziali in Repubblica Ceca

Il presidente uscente della Repubblica Ceca Miloš Zeman ha vinto il ballottaggio delle elezioni presidenziali ceche. Le votazioni si sono chiuse alle 14 e con il 99,80 per cento dei seggi scrutinati, il candidato del Partito dei diritti civili ha vinto dopo aver ottenuto il 51,48 per cento dei voti contro il 48,52 per cento del suo avversario, Jiří Drahoš, a cui non è bastato il sostegno degli altri candidati indipendenti. Al primo turno Zeman aveva ricevuto il 36,8 per cento dei voti mentre Drahoš aveva ottenuto il 26,6 per cento. Zeman era dato come favorito dai sondaggi già dal primo turno, che però avevano previsto correttamente che al primo turno non sarebbe riuscito a ricevere più del 50 per cento dei voti. Drahoš ha già tenuto un breve discorso per ringraziare i suoi sostenitori e per congratularsi con il presidente rieletto.

Negli ultimi anni Zeman, presidente dal 2013, ha favorito e promosso politiche populiste e anti-immigrazione. Ha anche messo in discussione la partecipazione del suo paese all’Unione Europea e alla NATO, sostenendo la necessità di organizzare un referendum per decidere su entrambe le questioni. Negli ultimi anni la Repubblica Ceca si è infatti avvicinata progressivamente alla Russia e ai governi populisti anti-immigrazione dell’Europa orientale. Drahoš, ex direttore dell’Accademia delle Scienze ceca, aveva criticato le posizioni populiste di Zeman e promesso di «ripristinare l’autorità morale» che secondo lui veniva riconosciuta ai presidenti cechi come Václav Havel, ultimo presidente della Cecoslovacchia e primo della Repubblica Ceca.

(MICHAL CIZEK/AFP/Getty Images)