• Mondo
  • mercoledì 17 gennaio 2018

Il governo di Andrej Babis in Repubblica Ceca non ha ottenuto la fiducia in Parlamento

Il governo del nuovo primo ministro della Repubblica Ceca Andrej Babis non ha ottenuto la fiducia dal Parlamento. Questo porterà all’inizio di una nuova fase di consultazioni, con cui Babis proverà a formare una coalizione di governo che possa avere la maggioranza in Parlamento: il suo governo, intanto, potrà rimanere in carica. Babis è un miliardario di 63 anni dai toni molto populisti che lo scorso ottobre aveva vinto le elezioni politiche con un nuovo partito – ANO – che prometteva di combattere la corruzione dell’establishment politico. ANO, però, si era fermato al 30 per cento dei voti, non abbastanza per governare da solo: Babis aveva ottenuto l’incarico di formare un governo ma i colloqui per costruire una coalizione con altri partiti erano stati da subito molto complicati. Babis – che possiede tutti i principali quotidiani della Repubblica Ceca – è considerato un pericolo per la democrazia da molti suoi avversari e diversi partiti avevano promesso di non allearsi con ANO già durante la campagna elettorale. Su Babis, inoltre, è in corso un’indagine per evasione fiscale e il Parlamento in queste settimane dovrebbe votare per togliergli l’immunità parlamentare.

(CTK via AP Images)