• Mondo
  • martedì 16 gennaio 2018

Gli Stati Uniti dimezzeranno la prima tranche di fondi destinati all’Agenzia dell’ONU per i rifugiati palestinesi

L’amministrazione americana di Donald Trump ha annunciato che dimezzerà la prima tranche di fondi che gli Stati Uniti hanno programmato di destinare nel 2018 all’UNRWA, l’agenzia dell’ONU per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi. Dei 125 milioni di dollari previsti, il governo americano darà all’UNRWA solo 60 milioni. Già a inizio gennaio, Trump aveva messo in discussione gli aiuti finanziari degli Stati Uniti ai palestinesi e aveva scritto in un tweet: «Paghiamo i palestinesi centinaia di milioni di dollari ogni anno e non otteniamo in cambio né apprezzamento né rispetto». Trump aveva inoltre accusato i palestinesi di non voler trovare un accordo di pace con Israele.

La decisione dell’amministrazione americana avrà conseguenze importanti sul funzionamento dell’UNRWA, visto che il contributo finanziario degli Stati Uniti è pari a circa il 30 per cento del budget totale dell’agenzia.

Un uomo palestinese in un centro dell'UNRWA in un campo profughi di Gaza (Wissam Nassar/picture-alliance/dpa/AP Images)