• Mondo
  • Questo articolo ha più di cinque anni

Tre dirigenti del concorso Miss America si sono dimessi dopo la diffusione di loro email offensive e sessiste

Il presidente, l’amministratore delegato e la presidente del consiglio di amministrazione di Miss America Organization, che organizza l’omonimo concorso “di bellezza femminile”, hanno presentato le loro dimissioni dopo la diffusione di una serie di email sessiste e offensive nei confronti di passate vincitrici del concorso.

Il presidente, Josh Randle, ha spiegato che il suo commento sull’aspetto fisico della vincitrice del 2013, Mallory Hagan, risale a mesi prima che lui iniziasse a lavorare per Miss America Organization, ma ha detto che era comunque sbagliato, si è scusato e si è dimesso. L’amministratore delegato Sam Haskell, tra le altre cose, aveva espresso dispiacere per la morte di un’ex vincitrice del concorso dicendo che sarebbe stato meglio se fosse morta Kate Shindle, un’altra ex vincitrice, critica nei suoi confronti. La presidente del consiglio di amministrazione Lynn Weidner, ex Miss New Jersey, ha a sua volta lasciato l’incarico dicendo che la sua posizione si chiarirà con il tempo. Le dimissioni di Haskell sono efficaci da subito, mentre Randle e Weidner rimarranno al loro posto ancora per alcune settimane per aiutare la transizione.

Pubblicità

Le email sessiste erano state pubblicate qualche giorno fa sull’Huffington Post. Un’altra conseguenza della diffusione delle email è stata la cancellazione del contratto di Miss America Organization con la società di produzioni televisive Dick Clark Productions.

Sam Haskell, amministratore delegato di Miss America Organization, Atlantic City, 30 agosto 2016 (AP Photo/Mel Evans)