• Italia
  • venerdì 10 novembre 2017

Cateno De Luca, neodeputato della regione Sicilia arrestato in settimana, è stato assolto in un altro processo a suo carico

Cateno De Luca, neodeputato della regione Sicilia arrestato il giorno successivo alla sua elezione all’assemblea regionale siciliana con l’UDC, è stato assolto da un altro processo che aveva in corso. De Luca era accusato di concussione, abuso d’ufficio e falso in atto pubblico per alcune irregolarità sugli appalti pubblici durante il suo mandato da sindaco di Fiumedinisi (Messina) fra 2004 e 2010. De Luca resta comunque agli arresti domiciliari per evasione fiscale. La procura di Messina lo accusa di avere messo in piedi un giro di fatture false finalizzato all’evasione di 1,75 milioni di euro.

(ANSA/ GIANLUCA ROSSELLINI)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.