Paul McCartney e Neil Young al Desert Trip a Indio, California, 8 ottobre 2016 (Chris Pizzello/Invision/AP)

Le foto del primo weekend del Desert Trip

Il "Coachella per anziani": con i Rolling Stones, Bob Dylan, Paul McCartney, Neil Young, Roger Waters e gli Who

Paul McCartney e Neil Young al Desert Trip a Indio, California, 8 ottobre 2016 (Chris Pizzello/Invision/AP)

Domenica 9 ottobre è finito il primo weekend del Desert Trip, un festival di musica organizzato dalle stesse persone che si occupano del Coachella (uno dei più importanti festival musicali al mondo) e in cui si sono esibiti i Rolling Stones, Bob Dylan, Paul McCartney, Neil Young, Roger Waters (l’ex bassista dei Pink Floyd) e gli Who. Prima d’ora questi mostri-sacri-del-rock non avevano mai suonato – uno dopo l’altro – nello stesso festival o evento. I concerti si sono tenuti a Indio, in California – la stessa location del Coachella – e si ripeteranno anche il prossimo weekend: gli organizzatori e i musicisti avevano deciso di ripetere i concerti per un secondo fine settimana poco dopo aver annunciato quelli del primo per via delle moltissime richieste di biglietti ricevute. Date le molte cose in comune col Coachella – e il fatto che i sei artisti sono diventati noti nel corso degli anni Sessanta e Settanta – diverse persone hanno definito il Desert Trip il “Coachella per anziani”. Si pensa che gli spettatori di ogni esibizione fossero circa 75mila: i biglietti per un solo giorno costavano poco meno di 200 euro, quelli per l’intero weekend costavano dai 300 ai 1.500 euro circa.

Tra le cose notevoli del primo weekend del Desert Trip ci sono stati il duetto di Neil Young e Paul McCartney, che sono saliti insieme sul palco per cantare “A Day in the Life”, dei Beatles, e “Give Peace a Chance” di John Lennon, e una particolare cover dei Beatles. Nel presentarla Mick Jagger – cantante e frontman del gruppo – ha detto: «ora una cover di un praticamente sconosciuto gruppo beat di cui forse vi ricordate». Poi ha iniziato a cantare “Come Together”, dei Beatles. Tra gli altri video del Desert Trip, girato da gente del pubblico: “Start Me Up” dei Rolling Stones, “Highway 61” cantata da Bob Dylan, Paul McCarney che canta “Hey Jude”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.