(Torrentz)

Hanno chiuso Torrentz

Il più grande motore di ricerca per i file torrent non funziona più, ma non si sa esattamente perché

(Torrentz)

Dal 5 agosto non si può più usare Torrentz.eu, il più grande motore di ricerca per file torrent, quelli che permettono agli utenti di condividere file per lo sharing peer-to-peer. In parole più semplici, Torrentz era uno dei siti più utilizzati tra quelli che indicizzano i database di torrent: si poteva digitare per esempio il nome di un film, e si veniva reindirizzati a vari siti dai quali si poteva scaricare il relativo file torrent. Aprendo il file con un apposito programma, si poteva poi scaricare il film completo, nella maggior parte dei casi illegalmente.

Torrentz era quindi il Google dei file torrent: non ospitava file, diceva dove trovarli. Non è ancora chiaro perché e come Torrentz sia stato chiuso. L’unico indizio arriva dalla frase che si legge andando sul sito, che è ancora online, anche se ormai “vuoto”: «Torrentz era un motore per la meta-ricerca che combinava risultati da dozzine di motori di ricerca: era libero, veloce e potente».

Secondo i più recenti dati di Alexa (una società che analizza molti dati sul traffico internet in tutto il mondo), Torrentz era il 186esimo sito più visitato al mondo. Torrentz.eu, che fino a un paio d’anni fa si chiamava Torrentz.com, era uno dei più longevi siti di file torrent. Esisteva dal luglio 2003: all’inizio ospitava file torrent e solo dopo un po’ di tempo si era trasformato in un motore di ricerca. La notizia su Torrentz è la seconda importante notizia sulla pirateria online di quest’estate: a luglio è stato arrestato Artem Vaulin, il fondatore di KickassTorrents, il più grande sito al mondo per la condivisione di file torrent. Si pensa che il fondatore di Torrentz sia finlandese e si sa che usa il nickname “Flippy”. TorrentFreak, un sito di notizie sui file torrent e i siti per trovarli, ha scritto che la chiusura di Torrentz era inattesa e ha spiegato che la gente che lavora per il sito si è rifiutata di commentare la notizia.