L'Equipe (Francia)

Le prime pagine internazionali su Johan Cruijff

Soprattutto quelle spagnole e olandesi, naturalmente ("L'uomo che ha reinventato il calcio")

L'Equipe (Francia)

L’ex calciatore e allenatore Johan Cruijff è morto giovedì a Barcellona: aveva 68 anni e a ottobre gli era stato diagnosticato un tumore ai polmoni. Negli anni Settanta Cruijff rivoluzionò il modo in cui si giocava a calcio e divenne – soprattutto grazie a Rinus Michels (allenatore di Ajax, Barcellona e Olanda) – il principale esponente del “calcio totale”. Cruijff vinse il Pallone d’oro nel 1971, nel 1973 e nel 1974 e nel 1999 l’IFFHS (la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio) l’ha messo al secondo posto nella classifica dei migliori calciatori del Ventesimo secolo, dietro a Pelé. È opinione comune che sia da giocatore che da allenatore contribuì a far fare al calcio un salto in avanti: e per questo oggi molti lo ricordano sui giornali come “l’uomo che ha reinventato il calcio”.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali