Mario Greco (©MASSIMO VIEGI / LAPRESSE)

Mario Greco non sarà più l’amministratore delegato di Assicurazioni Generali

Dopo la notizia – Greco passerà a Zurich Insurance – il titolo di Generali ha chiuso in Borsa con un calo del 3 per cento

Mario Greco (©MASSIMO VIEGI / LAPRESSE)

Mario Greco, amministratore delegato di Assicurazioni Generali dal 2012, ha fatto sapere al presidente della compagnia di non essere disponibile per un altro mandato. Poco dopo la notizia, il gruppo svizzero Zurich Insurance ha fatto sapere che Greco, dal prossimo primo maggio, sarà il loro nuovo amministratore delegato. Nel frattempo il titolo di Generali ha chiuso in Borsa con un calo del 3 per cento.

In una nota, la compagnia triestina indica che Greco «ha informato in serata il Presidente della società, Gabriele Galateri di Genola, della sua indisponibilità a un altro mandato come Amministratore Delegato alla scadenza di quello attuale, prevista in concomitanza con l’assemblea per l’approvazione del bilancio» 2015, fissata per il 28 aprile prossimo. Greco ha «peraltro manifestato la piena disponibilità a continuare ad operare nella pienezza delle sue funzioni e nell’interesse delle Generali fino al termine dell’attuale mandato». Il presidente «ha preso atto, con rincrescimento, della comunicazione e convocherà a breve il consiglio di amministrazione per una riunione informativa».

In serata Zurich Insurance ha diffuso una nota con l’annuncio del passaggio del manager italiano alla società svizzera dal prossimo 1° maggio. Dopo mesi di indiscrezioni, dunque, il ceo del Leone di Trieste ha scelto di proseguire la propria carriera altrove. L’approdo al vertice di Zurich veniva dato come probabile dopo che il primo dicembre scorso il ceo Martin Senn aveva dato l’addio al gruppo assicurativo elvetico. Greco era già stato manager di Zurich per cinque anni, alla guida di General Insurance, prima di approdare a Generali nell’agosto 2012. «Siamo molto contenti di dare il benvenuto a Mario Greco a Zurich dopo il suo successo quale ceo di Generali – afferma il presidente e ceo ad interim Tom de Swaan – Mario offre una rara combinazione di spirito imprenditoriale, profonda conoscenza del settore e comprovata esperienza come Ceo su cui si è basata la ricerca del prossimo leader di Zurich», prosegue de Swaan, sottolineando che «la sua comprensione del nostro gruppo e del nostro settore e la sua passata esperienza come leader lo rendono un candidato unico per il ruolo».

(Continua a leggere sul Sole 24 Ore)