Lo stilista Jason Wu (TREVOR COLLENS/AFP/Getty Images)
  • Moda
  • mercoledì 30 Settembre 2015

Un inizio da stagisti

Diversi stilisti famosi che in queste settimane presentano le loro collezioni hanno cominciato come "interns"

Lo stilista Jason Wu (TREVOR COLLENS/AFP/Getty Images)

Il sito Hollywood Reporter ha messo insieme gli inizi di carriera come stagisti di alcuni importanti protagonisti del business della moda, come Alexander Wang e Jason Wu, ma anche Kanye West (che dice di aver fatto una sorta di stage di quattro mesi da Fendi) e Ashley Olsen. In tanti hanno iniziato con stage in giornali di moda, altri in aziende già famose come Marc Jacobs o Ralph Lauren, ma comunque tutti come interns, ovvero stagisti.
Anche il New York Times si è occupato del tema, guardando la questione da un’altra prospettiva: se è vero che tutti hanno iniziato da qualche parte, certi posti sono meglio di altri per farlo. Il New York Times ha passato in rassegna quali sono stati i maggiori incubatori dei talenti di oggi. Il risultato è un elenco di stilisti che hanno iniziato nel mondo del lavoro – magari non tutti da stagisti, ma comunque in basso nella scala gerarchica aziendale – avendo mentori come Tom Ford (nei dieci anni in cui è stato direttore creativo di Gucci, dal 1994 al 2004), Marc Jacobs (per Louis Vuitton prima e per la sua linea personale poi), Miccia Prada, Ralph Lauren e Rei Kawakubo.

L’occasione per la pubblicazione della lista di Hollywood Reporter è l’uscita del nuovo film di Nancy Meyer, The Intern, con Anne Hathaway e Robert De Niro (in Italia uscirà il 15 ottobre). Nel film De Niro interpreta Benjamin, un settantenne che non si rassegna alla pensione e decide di fare lo stagista per un sito di moda diretto da Jules Ostin, interpretata da Anne Hathaway.