Tre donne scappate dalla regione di Kokang, dove il governo ha dichiarato lo stato di emergenza e tre mesi di legge marziale dopo gli scontri tra l'esercito birmano e i ribelli dell’Esercito dell’alleanza democratica del Myanmar (MNDAA), in cui sono morti 50 soldati e 26 miliziani. Il gruppo armato è nato nel 1989 ed è costituito soprattutto da combattenti di etnia kokang, che vivono nel nord-est del paese. Le donne sono ora ospitate in un monastero adibito a centro di accoglienza. (REUTERS/Soe Zeya)

Giovedì 19 febbraio

10 foto di ieri, da tutto il mondo

TAG: