Roma negli anni Cinquanta, solita e stupenda

Le immagini degli archivi fotografici Getty di una Roma che divenne un'idea di Roma

Le immagini di Roma degli anni Cinquanta sono diventate una specie di categoria letteraria e dell’immaginario a sé. Nei decenni sono state anche molto macchiettizzate, e sono divenute uno stereotipo rigido e parziale – soprattutto all’estero – di un’Italia poi rapidamente cambiata, ma proprio per la loro permanenza nell’immaginazione sono sopravvissute come un mondo tuttora esistente, “la Roma della Dolce Vita”.
L’archivio Hulton – una grande e illustre collezione fotografica britannica -, la raccolta Three Lions, e altri archivi acquisiti dall’agenzia Getty conservano un ricco repertorio di immagini di quel mondo – con meno paparazzi del solito e più San Pietro – in parte spontanee e in parte più posate: ma anche le pose sono un pezzo di quella Roma e di quei tempi là.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.