• Cultura
  • mercoledì 25 Giugno 2014

Gli hipster di Glastonbury

Nel Somerset stanno arrivando centinaia di ragazzi per partecipare al più importante festival musicale d'Europa: suoneranno tra gli altri Arcade Fire, Pixies e Lana del Rey

Oggi a Worthy Farm, in Inghilterra, inizia il festival di Glastonbury, il più importante festival musicale d’Europa. Venne organizzato per la prima volta da Michael Eavis, proprietario del terreno di Worthy Farm, il 19 settembre del 1970, il giorno dopo la morte di Jimi Hendrix: allora si chiamava “Pilton Pop, Blues & Folk Festival” e 1500 persone pagarono una sterlina per piantare la loro tenda e assistere a due giorni di concerti. Negli ultimi tempi è diventato un evento sempre più popolare (i biglietti – che costano circa 250 euro – vanno acquistati mesi e mesi prima) e i partecipanti sono circa 170 mila, che ricalcano uno stile piuttosto condiviso: baffi, barbe, coroncine di fiori, cappelli di paglia e gli immancabili stivali di gomma per destreggiarsi tra il fango, piuttosto frequente.

I concerti si terranno il 27, 28 e 29 giugno e suoneranno tra gli altri gli Arcade Fire, i Metallica, Lana del Rey, James Blake, i Pixies, St. Vincent e i Massive Attack.